Release: 12.17.3.0 - Revision: 7bf06f53d0f0c90d3ea6476fa6b0b9e8b09e4914 - Build: 1022 - BuildId: 1022 - Env: prd1 - Host: prd2
Menù

Gigot di agnello svizzero con aglio ed erbe aromatiche

Per 4 persone | Preparazione circa 3 ore

Ingredienti:

  • 1.8 kg di gigot di agnello svizzero non disossato
  • 2 cucchiaini di sale e pepe 
Marinata:
  • 2 cucchiai di senape in grani
  • 4 cucchiai d’olio di oliva
  • 2-3 spicchi d’aglio pressati
  • 2-3 rametti di rosmarino, timo e alloro
Preparazione
Per la marinata, mescolare tutti gli ingredienti tra loro e spalmare sul gigot di agnello. Per 4 ore
lasciar marinare a temperatura ambiente. Preriscaldare il forno a 250° C. 
Salare generosamente il gigot e metterlo in una pentola per arrosto o sulla teglia da forno. Irrorare nuovamente con 4-5 cucchiai  d’olio di oliva. Lasciar arrostire nella parte inferiore del forno per circa 20 minuti senza girare.
Ridurre la temperatura a 80° C e continuare a cuocere per circa 2 ½ ore finché la temperatura al centro non abbia raggiunto i 60-64° C.

Suggerimento
Per una crosta croccante, prima di servire inserire per 10 minuti la funzione grill del forno. I gigot possono 
avere dimensioni diverse e quindi tempi di cottura differenti. Quando si usa la funzione grill del forno 
utilizzare sempre un termometro per la carne. Si accompagnano perfettamente all’arrosto patate al forno e verdure stufate.
 

Abbinamento del vino

È noto ormai da anni che con il gigot di agnello ben si sposano i vini rossi leggermente speziati. Un classico abbinamento è il Syrah in purezza o in assemblaggio. Noi però consigliamo un’altra specialità vallesana, il Cornalin. Anche questa varietà di vite si caratterizza per le particolari note speziate di pepe e chiodi di garofano. L’affinamento in botti di rovere conferisce poi al Cornalic in barrique di Jacques Germanier anche delicate note di cannella, che si accostano alla perfezione all’aromatico gigot di agnello. 

 

Vino consigliato: 2014, Cornalin Barrique, Jacques Germanier