Release: 12.17.12 - Revision: e5edafe40aaa661a5b91b518438f6ae789df690b - Build: 1265 - BuildId: 1265 - Env: prd1 - Host: prd8

Spedizione gratuita** con il codice promo FREEDELIVERY1118 soltanto fino a martedì.

Menù

Rösti con prosciutto ai fiori di fieno e raclette vallesano

Cucinare. Semplicemente. Meglio.

Croccante rösti svizzero con prosciutto ai fiori di fieno, gratinato con cipolla e formaggio da raclette
 
Ingredienti: Come portata principale per 4 persone
  • 200 g di raclette d’alpeggio del Vallese (Val-d’Illiez)
  • 1,2 kg patate Agria
  • 50 g di burro
  • 100 g di prosciutto ai fiori di fieno
  • 2 cipolle
  • ½ mazzetto di prezzemolo riccio
  • 10 g di crescione
  • olio di semi di arachide
  • fior di sale e pepe
  • paprica
 
Preparazione: ca. 40 minuti
1. Mettere le patate in una grande pentola e coprirle d’acqua. Aggiungere abbondante sale e portare a bollore. Lessare le patate a metà cottura, scolarle e lasciare raffreddare per 15 minuti. Sbucciare le patate con un coltellino e affettarle con la grattugia per rösti in una ciotola. Insaporire con sale, pepe e paprica. Mettere un poco di olio di semi di arachide in un tegame e rosolarvi le patate grattugiate. Con un cucchiaio di legno formare un rösti e dimezzare la temperatura di cottura. Distribuire i fiocchi di burro sul rösti e attorno. Cuocere ca. 10 minuti per lato finché il rösti è ben croccante. Per girare il rösti utilizzare un piatto.
2. Riscaldare il forno ventilato a 200 °C con funzione grill. Sbucciare, dimezzare e affettare finemente le cipolle. Metterle in un tegame con un poco di olio di semi di arachide e farle solo imbiondire. Distribuire sul rösti croccante
il prosciutto affettato finemente e le cipolle. Togliere la buccia al formaggio e grattugiarlo con l’apposita grattugia per rösti. Cospargere il formaggio sul rösti e far gratinare in forno per 8 minuti. Guarnire con crescione e prezzemolo tritato.

Consiglio:
Creare un piccolo rösti per ogni persona e servire con un’insalata colorata. I rösti possono essere completati con lo speck anziché con il prosciutto ai fiori di fieno, e uova al tegamino.