Release: 18.8.1 - Revision: f5a2191a4399ffb230c24e0ddcda36e98023ad9d - Build: 1001 - BuildId: 1001 - Env: prd-66 - Host: hybr-prd10

Rioja – la zona vinicola spagnola per eccellenza

La Spagna, in particolar modo la Rioja, vanta una lunga tradizione per quanto riguarda l'affinamento dei vini nelle botti di rovere. Tuttavia le tecniche adottate e le conoscenze sul processo sono state per lungo tempo alquanto rudimentali. La situazione cambiò quando nella seconda metà del XIX secolo la filossera colpì la Francia e portò all'abbandono della viticoltura per diversi anni. Gli enologi francesi, che rimasero così senza lavoro, emigrarono nella vicina Spagna (nella Rioja e anche nella Navarra) portando con sé il know-how appreso a Bordeaux e nella Borgogna. Fu così che anche la barrique, la botte di legno da 225 litri proveniente dal Bordolese, fu introdotta in Spagna e ancora oggi è l'unico formato di botte di rovere ammesso nella Rioja.

La regione si suddivide in tre subregioni: Rioja Alavesa, Rioja Alta e Rioja Baja. Ogni subregione ha un suo clima peculiare e produce pertanto vini dallo stile diverso.  


Suggerimento per la degustazione
Per due sabati avrete l’opportunità di assaggiare vini Rioja selezionati nel vostro grande magazzino MANOR. Veniteci a trovare a Basilea St. Jakob-Park il 30 maggio 2015 e il 6 giugno 2015 a Emmen. In queste giornate promozionali potrete approfittare di sconti molto vantaggiosi! 


Rioja – i vitigni
Per la produzione di vini Rioja rossi sono ammesse sostanzialmente quattro varietà: Tempranillo, Garnacha, Mazuelo (Carignan) e Graciano. Alcuni viticoltori (tra cui anche Baron de Ley) possiedono inoltre un permesso speciale per impiegare il Cabernet Sauvignon nei propri vini.

L'uva Tempranillo, una varietà locale della regione della Rioja, è certamente la più importante. È la varietà più coltivata nella regione (circa il 75% della superficie viticola) e costituisce in genere la spina dorsale della maggior parte dei vini della Rioja. 

Le altre varietà vengono comunemente impiegate come componenti nell'assemblaggio. L'uva Garnacha è molto apprezzata perché apporta corpo e aroma intenso al vino; l'uva Graciano, l'altra varietà autoctona della Rioja, conferisce al vino acidità, avvolgenza e aromaticità extra, mentre l'uva Mazuelo è impiegata nei vini a lungo invecchiamento (ad es. Gran Reservas) in quanto fornisce al vino una buona struttura acido-tannica.

Rioja – i vini
In generale oggi si distingue tra due stili di vini rossi nella Rioja: tradizionale e moderno. Mentre i Rioja moderni vengono affinati prevalentemente in botti di rovere francesi e presentano note fruttate in primo piano, i Rioja tradizionali rivelano un sentore riconducibile piuttosto a una maturazione più lunga e presentano aromi di frutta secca, cuoio e tabacco. 


Curiosità sul vino
Un vino Crianza invecchia nella cantina per almeno 24 mesi (12 dei quali in barrique) prima di raggiungere gli scaffali dei negozi. Per i Reserva gli anni di invecchiamento sono almeno tre, mentre per i Gran Reserva almeno cinque. 


Allo stesso tempo i Rioja sono sempre pronti da bere, adeguandosi così perfettamente alle esigenze dei tempi moderni, e non devono necessariamente invecchiare ancora nella cantina dell'acquirente, pur possedendo un buon potenziale d'invecchiamento.