Release: 15.8.1 - Revision: dd8e7a4571a3fb11bcf49c2639f6d90bc38eaecf - Build: 804 - BuildId: 804 - Env: prd-66 - Host: hybr-prd6

Il Nord Ovest - condizioni climatiche e topografiche perfette

Il Piemonte è soprattutto una terra di rossi: il Barbaresco (ottenuto dal vitigno di Nebbiolo) o il Barolo, estremamente complesso e ricco di tannini, il Dolcetto fruttato o il poliedrico Barbera, che dà tanti vini rossi leggeri e mossi quanto vini concentrati di altissima classe come il Bricco dell’Uccellone. Ma anche i bianchi del Piemonte stanno recuperando sempre più terreno. Di recente va per la maggiore il vitigno di Arneis (soprattutto quello coltivato nella zona centrale del Roero). Grazie alla sua freschezza fruttata, l’Arneis è un vino molto gradevole che ben si adatta a ogni circostanza: come aperitivo o con antipasti, ma anche con insalate e piatti di pesce – insomma il perfetto vino estivo. Da ultimo, è doveroso menzionare anche l’uva di Moscato da cui si ottengono gli spumanti dolci Asti e Moscato d’Asti. 

 


 

Curiosità sul vino
In Piemonte, l’alternanza tra lunghe e calde giornate estive e notti più fresche consente una maturazione molto lenta e regolare dell’uva.

 


 

Nel Nord Ovest d’Italia, oltre che in Piemonte, si producono naturalmente vini anche in Valle d’Aosta, Liguria e Lombardia. Tra queste regioni, la Lombardia è di gran lunga la più importante soprattutto per la produzione dei bianchi (in particolare il Lugana DOC). Ma anche le bollicine non hanno nulla da invidiare alla maggior parte degli champagne.